Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

Guarda la lista completa

Statistiche
Abbiamo 609 membri registratiL'ultimo utente registrato è albe68I nostri membri hanno inviato un totale di 5785 messaggiin 598 argomenti
Migliori postatori
1205 Messaggi - 35%
660 Messaggi - 19%
294 Messaggi - 8%
270 Messaggi - 8%
257 Messaggi - 7%
250 Messaggi - 7%
200 Messaggi - 6%
184 Messaggi - 5%
84 Messaggi - 2%
83 Messaggi - 2%

Condividi
Andare in basso
avatar
rferrinid
Vice Amministratore
Vice Amministratore
Data d'iscrizione : 29.01.15
Età : 55
Località : Roma
Occupazione/Hobby : papà musicofilo
Gatto
Impianto : rega brio-r,Dynaudio DM 2/7 , Marantz cd6004 ,Teac T-H300 MKIII, Alessandro MS1 , Beyerdynamic DT990 PRO , Akg K550, Koss Porta PRO, Docet 10/D

Mike Stern - Time in Place

il Gio 19 Feb - 10:20
da eventualmente spostare nella categoria Fusion che non è ancora visibile .

Il già citato chitarrista americano (se avete letto la recensione dell'album 'we want miles' sapete di cosa parlo) si esprime in questo suo terzo lavoro insieme ad un altro giovane talento del panorama jazz americano , Bob Berg , anch'egli scoperto da Davis.
L'album vanta partecipazioni illustri ,vedi il sassofonista Michael Brecker e il batterista Peter Erskine (se avete amato i weather report , lo avete ascoltano in 8:30), il compianto Don Alias.

la musica spazia tra atmosfere soft , ballate,  pezzi dove la tecnica e la ritmica la fanno da padrone, indimenticabili i brani 'Gossip' e Chromazone , dove Berg e Brecker duettano all'unisono insieme a Stern , veri metronomi !

Da ascoltare su Spotify ; il mio vinile è merce rara !



Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum